Regime forfettario

Il vincolo triennale? Non è un problema

alt vincolo triennale
Quando si esce dal forfettario scatta in automatico l’impossibilità di tornarci per almeno 3 anni. Tuttavia ci sono casi in cui il vincolo triennale può essere superato, per tornare alle semplificazioni del regime di vantaggio. Vediamo quali sono.

Il forfettario è il regime naturale di ogni contribuente. Ma cosa succede a chi arriva dal regime ordinario o semplificato?

Di prassi, il contribuente che rispetta le condizioni di accesso si comporterà fin dal primo gennaio come un forfettario. Quindi farà le fatture senza Iva, senza ritenute, sarà esonerato dagli studi di settore ecc.

Il discorso cambia per chi, pur avendone i requisiti decide di non applicarlo. Che sia per scelta o per mancata informazione, sarà vincolato ad applicare l’ordinario o il semplificato per almeno 3 anni.

Ma vediamo come funziona il vincolo con un esempio pratico.

alt vincolo triennale
office folders

Il vincolo triennale.

Il Dott. Monti Marco, notaio dall’85, opera con il regime semplificato. Al 31/12/17 ha avuto compensi per 26.000 euro, sotto il limite dei professionisti di 30.000 euro per accedere al forfettario.
A causa del vincolo triennale dovrà verificare il fatturato degli ultimi 3 anni.

Ipotizziamo 3 diverse situazioni:

  2015 2016 2017
Ipotesi 1 28.000 32.00026.000
Ipotesi 2 32.00028.000 26.000
Ipotesi 3 38.00034.00026.000

  • Ipotesi 1
    Il notaio è in regola nel 2017.
    Ma avrebbe dovuto applicare il regime forfettario già dal 2016 perché nel 2015 era in linea con i requisiti (ricavi di 28.000 euro).
    Continuando col semplificato si è vincolato per altri 3 anni (2016, 2017, 2018) con la conseguenza di poter passare al forfettario solo dal 1/1/2019.
  • Ipotesi 2
    Stesso discorso per la seconda situazione. Avrebbe dovuto iniziare dal 2017 perché aveva i requisiti nel 2016.
    Ma rimanendo nel semplificato si è vincolato per il 2017, il 2018 e il 2019; così che potrà accedere al forfettario solo dal primo gennaio 2020.
  • Ipotesi 3
    Questa è la situazione naturale: in tutto il triennio rispetta i requisiti solo nell’anno precedente. Quindi applicherà il forfettario già dal primo gennaio 2018.

È evidente che il vincolo triennale è un grosso ostacolo per il forfettario.

Molti contribuenti non possono applicarlo, perché alla verifica del triennio scoprono che l’anno di accesso al regime naturale era un altro. Posticipando la scelta, in modo consapevole o meno, hanno rimandato l’accesso al forfettario per almeno un altro anno.

La domanda che puntualmente arriva è: Non c’è un’altra soluzione?

Un modo per passare al forfettario anche se non l’abbiamo scelto negli anni passati? Un modo totalmente LECITO di aggirare il vincolo?

A ben vedere una soluzione c’è… e riguarda i contribuenti semplificati che stanno rispettando i 3 anni obbligatori.

Come superare il vincolo triennale?

Tutto ruota attorno all’articolo 1 del Dpr 442/97. Qui si ripete che il forfettario è il regime naturale salvo optare per altri regimi (semplificato o ordinario), che vanno tenuti per un periodo obbligatorio di 3 anni.

E fin qui nulla di nuovo se non fosse che come prosegue l’articolo…“E’ comunque consentita la variazione dell’opzione e della revoca nel caso di modifica del relativo sistema in conseguenza di nuove disposizioni normative.” 

Significa?!?

Che il vincolo triennale esiste ma quando una nuova legge modifica un regime fiscale, automaticamente l’opzione presa in un determinato anno, non obbliga il contribuente a rimanerci per tutto il triennio.

Ci sono state delle modifiche?

Certo! Prima la Legge di Stabilità 2016 ha modificato in lungo e in largo il forfettario, permettendo l’ingresso a sempre più contribuenti. E nell’anno successivo, la Legge di Stabilità 2017 ha fatto diventare il regime semplificato per cassa invece che per competenza.

Concludendo: chi può fare a meno del vincolo?

Chi ha scelto il semplificato nel 2016 può tranquillamente passare al forfettario nel 2018 (sempre che rispettati i requisiti nel 2017) a causa delle modifiche intervenute.

Un po’ più difficile per chi ha scelto il semplificato nel 2017. Infatti questi entrando nel semplificato per cassa, hanno sposato fin da subito la modifica della legge. L’unica soluzione potrebbe essere quella di aspettare qualche novità legislativa per i regimi fiscali, una mossa molto probabile in tempo di finanziaria di fine anno.

Se hai ancora dubbi sul vincolo triennale chiedi pure una consulenza gratuita. Insieme vedremo come superarlo e applicare il forfettario alla tua attività.

 

13 pensieri su “Il vincolo triennale? Non è un problema

  1. Ho letto accuratamente l’articolo del dott. Raffaele Busico, vorrei però far presente la mia situazione. Sono un professionista che ha operato da sempre nel regime semplificato. Rispettando i requisiti di legge, desidererei passare al regime forfettario. Nel periodo di imposta 2016 pero’ ho conseguito ricavi per € 3.259,00. Nell’anno 2017 non potevo naturalmente passare al regime forfettario. Poichè nell’anno 2017 non ho superato i limiti di cui sopra (ricavi conseguiti solo € 10.295,00) potevo passare al forfettario dal 2018 e non l’ho fatto. Che succede ora? Tenendo conto del famoso vincolo triennale, non mi è ben chiaro se posso passare al regime forfettario dal 01.01.2019.
    Gradirei cortesemente, se possibile, una risposta a quanto sopra.
    Ringrazio e saluto cordialmente.
    Mario Pino

    1. Salve Mario,
      Sì può entrare nel forfettario dal 1 gennaio 2019 dato che il triennio 2016/17/18 è rimasto nel semplificato.

      Che tipo di professione svolge? Per qualsiasi chiarimento sono a disposizione

      Saluti

  2. Buongiorno,

    nel 2017 sono rimasto nel semplificato anche se avrei potuto passare al forfettario, quindi per scelta, perchè ignoravo la regola dei 3 anni

    Non mi è chiaro se nel 2018 posso passare al forfettario a questo punto, ci sono novità in merito?

    1. Ciao Luca,
      mi scuso per la carente informazione, sto provvedendo ad aggiornare l’articolo in tempi brevi.

      Purtroppo essendo stato il 2017 l’anno giusto per passare al forfettario, è come se avessi scelto deliberatamente il semplificato. In questo modo resta il vincolo per il triennio 2017/2018/2019.
      Potrai passare al regime forfettario solo dal 1 gennaio 2020.

      Per ogni altro quesito non esitare a contattarmi.

      Raffaele

  3. SALVE DOTTORE,
    NEL 2018 HO APERTO UNA P.IVA INDIVIDUALE PER ATTIVITA’ DI COMMERCIO DIMENTICANDO DI ESERCITARE L’OPZIONE PER IL REGIME FORFETTARIO. CONSIDERATO CHE HO TUTTI I REQUISITI PER IL REGIME FORFETTARIO POTREI NEL 2019 ESERCITARE L’OPZIONE ADOTTANDO UN COMPORTAMENTO CONCLUDENTE?
    GRAZIE IN ANTICIPO
    Anna

  4. Buongiorno ho aperto la partita iva a novembre 2016 senza opzione per il regime forfettario, sia nel 2016 che nel 2017 non ho ancora fatturato, inoltre percepisco un compenso mensile come amministratore di una Srl, l’anno scorso è stato compilato nel mio modello unico il qudro RG a zero, quest’anno sempre nel modello Unico devo sempre compilare il quadro RG ( cmq a zero ) oppure posso compilare quadrl LM ( a zero )?
    Grazie
    Distinti Saluti

  5. Buongiorno,

    alla luce della risoluzione n. 64 del 14 settembre 2018, SEMBREREBBE che il vincolo non sussista tra semplificato e forfettario. Essendo però scritto in burocratichese/legalese di difficile interpretazione e applicato ad un caso particolare, volevo sapere qual’è la sue opinione in merito

    grazie mille

  6. Apertura partita iva anno 2018 senza aver esercitato l’opazione per il regime agevolato.
    Ora vorrei l’agevolato come e quando posso esercitare l’opzIone

  7. Infatti secondo me potrei dal 2019 passare al regime agevolato considerato il fatturato inferiore si 30.000.
    Per questo le chiedevo un consiglio (in virtù di quanto indicato art.64 del sett.2018)
    Grazie mille

  8. buongiorno, sono un agente di commercio e dal 1998 sono nel regime ordinario. I miei redditi negli ultimi 5 anni sono sempre stati inferiori a 30.000 € ma sono sempre rimasto, per mia ignoranza, nel regime ordinario. Dal 1° gennaio 2019 posso passare al regime forfettario.
    grazie

    1. Ciao Andrea,
      assolutamente sì dal 1° gennaio 2019 puoi tranquillamente passare al forfettario. Infatti con la risoluzione 64/E del 2018, l’Agenzia ha specificato che il vincolo non sussiste per chi ha tutti i requisiti di accesso al regime agevolato.
      Grazie a te

      Raffaele

  9. Un professionista sino al 2017 era nel regime forfettario. A gennaio 2018 ha optato per il regime semplificato in quanto aveva acquisito un nuovo cliente che gli avrebbe fatto superare il limite dei €30.000, come in effetti è stato. Dal 2019 può rientrare nel forfettario considerato l’innalzamento dei limiti di fatturato a 65.000 euro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.